Con la carta di credito si può prelevare?

Anche con la crata di credito si può prelevare ma una operazione disolito socnsigliata perchè il prelievo con carta di credito si tratta di anticipo di contante ed è molto costosa, ma vediamo di cosa si tratta.

Abbiamo già anticipato che con la carta di credito si può prelevare, come con le carte di debito e con le carte prepagate.
Solo che con queste due tipologie di carte quando effettuo un prelievo avviene un addebito diretto, i soldi vengono prelevati dal saldo del conto corrente se si tratta di una carta di debito.
Se invece si tratta di una prepagata dal saldo disponibile sulla carta.

Con la carta di credito in teoria la banca ti sta prestando del denaro che dovrai rimborsare entro una certa data.
Per questo si paga una commissione di anticipo di contante che può superare al 4% dell’importo prelevato. Facciamo un esempio,se uso la carta di credito per prelevare €500 e la commissione è del 4%, mi toccherà pagare €20.
Se si tratta di una carta di credito revolving dove si può rateizzare il rimborso il costo è maggiore perchè si pagano anche gli interessi.

Come prelevare con carta di credito.

Il prelievo può essere fato allo sportello automatico di qualsiasi banca, non solo da quelli della banca anche ha rilasciato la carta di credito.
Ti basterà inserire nell’ATM la carta e seguire le indicazioni per il prelievo, che non è diverso da quello fatto con carta di debito.

Quanto si può prelevare al giorno con carta di credito.

Il limite di prelievo dipende dai massimali della tua carta di credito, devi consultare il prospetto informativo per sapere la cifra minima e quanti prelivi al giorno puoi fare.
Comunque il prelievo minimo dovrebbe essere di euro 250. Fai molta attenzione ai limiti di prelievo giornalieri e mensili.

Quando viene addebitato il prelievo.

Anche in questo caso dipende dal tipo di carta di credito, se hai una carta di credito a saldo dovrai rimborsarlo entro il mese successivo.
Funziona come quando usi la carta pere l spese, oggi spendi ed entro il 15 del mese successivo rimborsi. Più o meno la data e quella anche se varia da banca a banca.
Anche con il prelievo funziona così, non vine addebitato subito sul conto corrente.
Se invece hai una carta di credito revolving puoi rateizzare il prelievo, ma attenzione ai costi .
Se hai una carta di credito a opzione potrai scegliere come rimborsare se in unica soluzione, sempre entro il mese successivo a quello del prelievo, oppure a rate.