Carta di credito spezzata cosa fare

Se la carta di credito si rompe cosa fare?
Se la carta di credito si è rotta e può capitare. Basta custodirla male nel portafoglio, o metterla in una tasca dei pantaloni, e nel tempo si piega e poi si spezza.

A questo punto non è più utilizzabile e si deve richiedere una nuova carta di credito. La procedura prevede il blocco della carta deteriorata, richiesta che può essere fatta contattando il numero verde dell’emittente, cioè la società che ha emesso la carta.O recandosi presso la filiale della banca che ha emesso la carta di credito.Una volta che la vecchia carta di credito sarà bloccata non potrà essere più usata. Per la sostituzione si pagano delle commissioni che variano a seconda dell’emittente della carta di credito.

Per i costi della sostituzione della carta di credito per deterioramento si può consultare il prospetto informativo della carta dove sono riportati tutti i costi.
Di solito i tempi di consegna della nuova carta di credito variano se viene sostituita in banca, o viene inviata a casa del titolare.
Anche se si è rotta, prima della richiesta di sostituzione, può ancora essere usata su internet. Mentre dopo il blocco non più, si deve attendere l’arrivo della nuova carta.

La prima cosa da fare per evitare che la card si rompa o si smagnetizza è custodirla con cura. Non tenerla in tasca, metterla in una porta carte di credito. Evitare di lasciarla per lungo tempo vicino a fonti che potrebbero causare la smagnetizzazione.