Carta di credito richiesta rifiutata

Ho un reddito discreto, nessun problema finanziario, non sono in possesso di altre carte di credito, eppure la banca ha respinto la mia richiesta per ottenere la carta di credito.
Casi di questo tipo si verificano frequentemente perchè oltre alle valutazioni di rischio, che viene fatta solo per le carte di credito e non per le carte prepagate, per questa tipologia di carte non serve nemmeno la busta paga.

La valutazione di rischio serve per capire se il richiedente è in grado di rimborsare quanto gli sarà anticipato dall’emittente, per ottenere la carta di credito le banche applicano una serie di condizioni. Se sei protestato la banca non ti rilascia la carta di credito.

Quindi non solo si deve avere un reddito di mostrabile ma si devono rispettare una serie di condizioni come ad esempio l’accredito dello stipendio, e che non sia inferiore a 900 euro. Che sul conto corrente ci sia una giacenza superiore ad un certo limite ad esempio di 3mila euro.
Basta che una di queste condizioni non vengano rispettate e la richiesta della carta di credito sarà rifiutata fino a quando non vengono rispettate.

Ma può anche capitare, questo succede con almeno una banca online, che la carta di credito venga rilasciata al richiedente, consegnata direttamente a casa.
Ma siccome viene spedita non attiva, la procedura di attivazione della carta di credito si può fare online, non potrà essere attivata fino a quando non si accredita lo stipendio, o non si raggiunge il limite stabilito dal contratto.

Carta di credito rilascio negato se titolari di altre carte

Oltre alla situazione descritta in precedenza può capitare anche che la banca neghi il rilascio della carta di credito perchè chi ha fatto la richiesta è titolare di altre carte di credito e si ritiene troppo rischioso concedergli un’altra carta. Se volete aprire un nuovo conto corrente presso la stessa banca, o altra banca, per ottenere un’altra carta di credito pensateci bene non viene rilasciata con tanta facilità come pubblicizzato.

Come richiedere carta di credito.

Per richiedere la carta di credito si deve essere maggiorenni, non aver subito protesti, ed essere titolari di un conto corrente che sia postale o bancario, dove saranno prelevati i soldi da rimborsare. Con le carte di credito a saldo il denaro utilizzato per i prelievi o pagamenti dovrà essere rimborsato entro una certa data.
Oltre alla carte di credito a saldo esistono le carte di credito revolving che consente di rateizzare l’importo speso nel tempo, e si paga un tasso di interesse annuo.
Alcune banche e operatori finanziari consentono di fare la richiesta della carta di credito direttamente da internet. Si compila il documento, si stampa si firma e si spedisce all’indirizzo indicato, insieme ai documenti richiesti. Dopo la valutazione di solvibilità la banca, o l’operatore finanziario, comunicherà al cliente se ha accettato o meno la richiesta di rilascio della credit card.
I requisiti necessari sono avere uno stipendio, non avere protesti, non avere troppi impegni finanziari, come mutuo, prestito, fido .
Di solito si paga un canone annuo per la carta di credito, che può scendere se la carta viene utilizzata per un certo importo mensile. Mentre non si pagano interessi per l’utilizzo. Se associata ad un circuito internazionale può essere usata sia in Italia che all’estero.

Mastercard e Visa circuiti di pagamento internazionali non rilasciano direttamente le carte di credito, ma ci si deve rivolgere a una banca. Ma non esistono solo questi due circuiti ma anche altri come Diners, American Express, Discover Card.