Carta di credito come funziona addebito

Quando paghi con la carta di credito l’addebito non è immediato come con le carte prepagate o le carte di debito.
In pratica spendi oggi e paghi domani in unica soluzione,oppure a rate a seconda del tipo di carta di credito.

Come funziona la carta di credito è semplice da capire, hai a disposizione una somma da spendere, chiamala come vuoi credito, fido, che viene anticipata da chi ti ha rilasciato la carta.
Cifra massima spendibile, plafond,definita da chi ti ha rilasciato la carta, e che potrai spendere in 30giorni lavorativi. Mentre spendi il plafond si abbassa, fino la suo esaurimento. All’inizio del mese successivo, o dopo l’addebito a seconda di chi rilascia la carta, si aggiorna.

Ma come funziona l’addebito con carta di credito?

Quando la usi la transazione viene registrata, ed entro i primi quindici giorni del mese successivo ti sarà addebito quanto speso, o prelevato, sul conto corrente associato alla carta di credito. Anche qui il giorno esatto dell’addebito dipende dall’emittente della tua carta di credito. Se la carta di credito è stata rilasciata dalla tua banca ti basterà accedere al tuo internet banking e nella pagina di gestione delle carte troverai la data esatta dell’addebito, che cambia anche se cade di domenica o in un giorno festivo.
Quindi per avere la carta di credito devi essere titolare di un conto corrente.
Solo alcune carte di credito quelle revolving ma rilasciate dalle finanziarie non serve il conto corrente, ma solo se scegli di rimborsare pagando con il bollettino postale.
Oltre a questo ricorda che alcuni emittenti potrebbero affare due addebiti uno per le spese, uno per i prlievi.

Ricorda che ogni banca adotta una data diversa per l’addebito, ed entro quella data sul conto corrente deve esserci la disponibilità. Altrimenti in caso di mancato pagamento della carta di credito, rischi di vedertela talgiata in tanti pezzetti.